Crea sito
FANTASY CITY NEWS

Archive for settembre, 2010

Tekken 5

by on set.21, 2010, under GIOCHI, Tekken

Tekken 5 è il quinto capitolo della saga di Tekken, serie di videogiochi appartenente alla categoria picchiaduro. Ne è stata pubblicata anche una versione successiva per Psp, con alcune modifiche, intitolata Tekken 5: Dark Resurrection. Dopo lo scarso successo del quarto capitolo della saga, la Namco torna proponendo il quinto titolo della serie Tekken.

STORIA
Come nel primo Tekken, Kazuya vince su tutti e raggiunge la semifinale, dove dovrebbe attenderlo suo figlio Jin. Ma questi è stranamente assente, quindi giunge una comunicazione che la finale sarà Heihachi Vs Kazuya. Mishima non si spiega il motivo della scomparsa di Jin, ma prosegue dritto per il suo cammino. Non sa, però, che il giovane Kazama è stato aggredito, prima dell’incontro, da un corpo Tekken Force, inviato da Heihachi. Nonostante Jin Kazama sia un guerriero eccezionale, non può tenere testa a tutti quei soldati, e alla fine esce sconfitto dalla colluttazione. Viene poi portato in un dojo sperduto tra le montagne, legato con delle catene alla parete e lasciato lì finché si consuma l’incontro tra i due Mishima. A differenza del secondo torneo, e analogamente al primo, Heihachi vince di nuovo sul figlio, con cui prima dello scontro aveva stipulato un patto: se Kazuya avesse vinto, lo avrebbe portato dal figlio. Nonostante abbia però trionfato Heihachi, questi decide di condurlo ugualmente da Jin per far scattare la trappola. Nell’Honmaru, però, Kazuya assume forme parzialmente demoniache e, con l’aiuto dei suoi poteri, scaraventa Heihachi sulla porta, facendolo svenire. Quindi, cerca di assorbire anche il potere del figlio, ma fallisce il tentativo. A questo punto, il lato ancora umano di Kazuya, rappresentato da Angel, prova a ricondurlo alla ragione, e per un momento Mishima sembra titubare. Poi però, Devil riprende totalmente il controllo dell’uomo, che chiama il figlio. Jin, udendo la voce paterna, si sveglia e i due combattono. Jin Kazama trionfa sia sul padre che sul nonno, ripresosi precedentemente dal colpo, e vola via sotto forma demoniaca. Poco dopo, un gruppo di Jack-4 attacca padre e figlio, che inizialmente li fronteggiano fianco a fianco. Quando però le forze iniziano a venire a mancare, Kazuya intravede come unica via di fuga il tradimento: così, prende il padre dalla testa e lo getta in mezzo ai nemici, quindi si trasforma in Devil e fugge via. L’Honmaru, quindi, esplode, e l’agente Raven, unico testimone dell’accaduto, si affretta a dare la notizia della morte (presunta) di Heihachi. Intanto, qualcun altro ha preso il posto nella Mishima Zaibatsu. Questo misterioso personaggio indice il Tekken 5, a cui partecipano Jin (per liberarsi del suo demonio), Kazuya (per punire la G-Corp., che l’ha tradito dopo anni di collaborazione), il redivivo Heihachi (sopravvissuto all’esplosione) e altri combattenti, tra cui Anna e Nina Williams, Yoshimitsu, Paul Phoenyx e alcune new-entry, come il già citato Raven, Feng Wei, Asuka Kazama, nipote della scomparsa Jun.
L’infinita battaglia-Mishima prosegue.
MODALITA’ DI GIOCO
Oltre alla classica modalità “Storia”, che mostra un testo introduttivo ed un filmato finale diverso per ogni personaggio, è presente una modalità “Arcade” che permette di scontrarsi praticamente all’infinito (scegliendo fra tre possibili avversari dopo ogni incontro), aumentando il proprio livello di combattimento, iniziando da livello “Principiante” (Beginner), passando dal nono al primo kyū, passando successivamente ai dan, dal primo al quinto, e divenendo successivamente Shihan, Esperto, Maestro, Virtuoso, Campione, Leggenda, Saggio, Guerriero, Condottiero, Divinità ed infine Tekken Lord, il grado finale, terzultimo in Dark Ressurrection dov’è presente il grado di Dark Lord e il grado di Divine Fist.
È poi presente la modalità di gioco “Tekken Devil Within” (che rielabora l’idea vista nella modalità “Tekken Force” di Tekken 3 e di Tekken 4), dove si vestono i panni di Jin in una sorta di picchiaduro a scorrimento 3D, con visuale alle spalle e controlli molto diversi rispetto al gioco normale.
Sono presenti come extra (oltre ad un breve gioco di sparatutto spaziale in 3D durante il caricamento iniziale (Starblade), che può forse ricordare la scena iniziale di Star Wars Episodio III – La vendetta dei Sith) le versioni da sala giochi di Tekken, Tekken 2 e Tekken 3.

Nuovi personaggi
• Asuka Kazama, che combatte con lo stile della sua famiglia. Nel suo filmato finale ci sarà un piccolo malinteso con Jin Kazama, che crederà un rimorchiatore senza scrupoli.
• Feng Wei, esperto di Kempo, una sotto arte molto violenta del kung-fu.
• Devil Jin, da sbloccare finendo il gioco Tekken Devil Within o facendo 200 incontri usando Jin Kazama. In realtà non è una novità, ma solo ora potrà essere sbloccato e usato in combattimenti.
• Emily Rochefort (Solo in Tekken 5: Dark Resurrection). Figlia unica di un miliardario. Per difendere suo padre si è dedicata alla lotta di strada.
• Jack-5, creato da Jane, la ragazza che Jack aveva salvato, la quale lavorava al progetto di Jack-4, in seguito riuscì a perfezionare il 5° modello che venne inviato al 5º torneo del pugno d’acciaio per testarne la potenza.
• Jinpachi Mishima. Jinpachi non è giocabile ma utilizzabile solo con Action Replay in Tekken 5. Il fondatore della Mishima Zaibatsu e padre di Heihachi Mishima. Sconfitto dal figlio 50 anni or sono, fu rinchiuso in un sotterraneo dove morì. Indemoniato dal gene Devil, si vendicherà su tutta l’umanità, minacciando di distruggerla.
• Raven, un ninja che lavora per una società segreta.
• Roger Jr.(Primo personaggio da sbloccare). Figlio dell’originale Roger, canguro geneticamente modificato dal dottor Geppetto Boskonovitch.
• Sergei Dragunov (Solo in Tekken 5: Dark Resurrection). Membro della Spetsnaz con l’ordine di catturare Devil Jin.

PERSONAGGI RICONFERMATI
• Anna Williams (Secondo personaggio da sbloccare)
• Armor King (Solo in Tekken 5: Dark Resurrection)
• Baek Doo San (Terzo personaggio da sbloccare)
• Bruce Irvin (Quarto personaggio da sbloccare)
• Bryan Fury
• Christie Monteiro
• Craig Marduk
• Eddy Gordo (Da acquistare come variante costumistica di Christie in Tekken 5, personaggio ufficiale in Tekken 5: Dark Resurrection)
• Ganryu (Settimo personaggio da sbloccare)
• Heihachi Mishima (Nono personaggio da sbloccare)
• Hwoarang
• Jin Kazama
• Julia Chang
• Kazuya Mishima
• King
• Kuma (Sesto personaggio da sbloccare)
• Lee Chaolan
• Lei Wulong
• Ling Xiaoyu
• Marshall Law
• Mokujin (Ottavo personaggio da sbloccare)
• Nina Williams
• Panda (Da sbloccare come variante costumistica di Kuma)
• Paul Phoenix
• Steve Fox
• Wang Jinrei (Quinto personaggio da sbloccare)
• Yoshimitsu

MADE BY WIKIPEDIA

Lascia un commento : more...

Grand Theft Auto Vice City

by on set.03, 2010, under GIOCHI, GTA


Grand Theft Auto: Vice City è il quarto episodio della saga di videogiochi di Grand Theft Auto prodotto dalla Rockstar Games nel 2002. Vice City è entrato nel Guinness World Records come gioco più venduto per Playstation 2, con 9 milioni di copie a dicembre 2003
Il gioco è ambientato nel 1986: Tommy Vercetti, un criminale al servizio dei Forelli, una potente famiglia mafiosa di Liberty City, torna in libertà dopo 15 anni di prigione per omicidio plurimo; Sonny Forelli, boss della famiglia Forelli e vecchio capo di Tommy, lo invia a Vice City per un affare da concludere. Giunto in città, Tommy conosce Ken Rosemberg, un avvocato al servizio dei Forelli, paranoico e dipendente da droga e narcotici e unico contatto di Sonny a Vice City, il quale lo condurrà sul luogo dell’affare, consistente nell’acquisto di alcuni chili di cocaina per conto di Sonny, da due noti fornitori: ma l’incontro si conclude male: alcuni criminali irrompono nel luogo e uccidono gli scagnozzi di Tommy e uno dei due fornitori: Tommy perde droga e soldi e con l’aiuto dell’avvocato Rosemberg riesce a scappare.
Poco tempo dopo, Tommy racconta l’esito dell’incontro a Sonny, il quale, infuriato per la perdita dei suoi soldi, esige la loro restituzione. Aiutato da Rosemberg, Tommy, deciso a recuperare droga e soldi, comincia ad entrare nel giro della malavita di Vice City, conoscendo Juan Garcia Cortez, un colonnello ormai in pensione che gestisce attività di copertura, e Kent Paul, di origini inglesi, con diversi contatti nel campo della musica nonché manager dei Love Fist, noto gruppo metal.
Messo sulla pista giusta da Paul, dopo aver ucciso un narcotrafficante, Tommy incontra Lance Vance, il fornitore della droga sopravvissuto all’imboscata, che gli propone collaborazione per recuperare ciò che hanno perso. Grazie ai contatti del colonnello Cortez, Tommy e Lance iniziano a lavorare per Ricardo Diaz, potente boss colombiano di Vice City, irascibile ed estremamente pericoloso.
Tempo dopo, grazie ad una “soffiata”, Cortez informa Tommy che a far saltare l’affare di droga è stato Diaz. Con l’aiuto di Lance, Tommy uccide Diaz e si impossessa della sua villa e delle sue proprietà. Tommy comincia così a mettersi in proprio, rinunciando alla ricerca dei soldi perduti e della droga. Aiutato da Avery Carrington, vecchio imprenditore e proprietario terriero, Tommy comincia ad acquistare una serie di proprietà, fra cui un lussuoso nightclub, una rimessa per taxi, una vecchia tipografia, un cantiere navale, una fabbrica di gelati e lo studio cinematografico di Vice City. Lavorando in queste attività, Tommy conosce Phil Cassidy, ex militare ed eccellente tiratore, Steve Scott, noto regista di film hard, Candy Suxxx, famosa star di film pornografici, Mitch Baker, capo di una band di motociclisti esaltati, Umberto Robina, boss della banda dei Cubani (fifone e allupato), Auntie Poulet, una attempata signora appartenente alla gang degli Haitiani.
Col passare del tempo, il rapporto di amicizia con Lance si deteriora: questi si sente usato, di non avere da parte di Tommy i riconoscimenti che merita. Intanto Sonny arriva a Vice City per prendere parte ai profitti dei possedimenti di Tommy (egli ritiene di averne diritto); alla villa, Tommy e Sonny si incontrano di nuovo, dopo 15 anni: Tommy scopre che proprio il suo vecchio boss lo aveva fatto incastrare per omicidio plurimo, facendogli scontare 15 anni di carcere. Tommy scopre anche il tradimento di Lance (questi ha fatto in modo che le proprietà di Tommy andassero alla famiglia Forelli).
Il momento della resa dei conti è finalmente giunto: Tommy uccide Lance e Sonny. Dopo ciò, Tommy esce dalla villa insieme all’avvocato Rosemberg, che è sempre stato dalla sua parte, affermando di aver distrutto il Nord per dare spazio al Sud.

2 Commenti : more...

Prince Of Persia le sabbie del tempo

by on set.01, 2010, under GIOCHI, Prince Of Persia

« Molti credono che il tempo sia come un fiume, che scorre lento in unica direzione. Ma io che l’ho visto da vicino, posso assicurarti che si sbagliano. Il tempo è un mare in tempesta! Forse ti chiederai chi sono e perché io parli così. Siediti, e ti racconterò la storia più incredibile che tu abbia mai sentito… »

Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo (Prince Of Persia: The Sands of Time nell’originale) è un videogioco edito da Ubisoft nel 2003. Ideato come remake della prima celebre saga di Prince of Persia (1989) vede come ambientazione una Persia medievale. Il videogioco ha riscosso un immediato successo rivoluzionando altri videogiochi dello stesso genere.
Il gioco ha avuto tre sequel: Prince of Persia: Spirito guerriero, Prince of Persia: I due troni e Prince of Persia: Le sabbie dimenticate(2010).
• Principe
Il figlio minore del re di Persia Shahraman. Partecipa alla sua prima battaglia insieme al padre che intende conquistare Azad. Durante l’attacco trova il Pugnale del Tempo: un pugnale magico che dona a chi lo possiede il controllo completo del tempo e lo protegge dagli effetti delle Sabbie del Tempo.
• La Principessa Farah
L’ unica figlia del Marajah di Azad, rapita e fatta schiava dopo l’assedio al suo palazzo da parte dell’ esercito persiano. Dopo alcune controversie, unisce le sue forze a quelle del Principe per contrastare il Visir e rimediare ai danni causati dalle Sabbie del Tempo.
• Il Visir Zervan
Consigliere del Maharajah di Azad che vende il proprio padrone al re di Persia in cambio di una parte del suo bottino.
È l’antagonista principale nella trama del gioco ed è colui che convince con l’inganno il Principe a liberare le Sabbie del Tempo.
Storia [modifica]
In viaggio verso l’India, il Principe di Persia, figlio del grande re persiano Shahraman, ha l’occasione di partecipare alla sua prima grande battaglia contro una potente città. Come premio per la vittoria conquistata, i persiani riducono in schiavitù gli abitanti (tra cui la bellissima Farah, figlia del Maharajah) e saccheggiano le locali stanze del tesoro, ricche di antichi manufatti come una grande Clessidra contenente le mitiche Sabbie del Tempo e un mistico Pugnale in grado di piegare il tempo ai voleri di chi lo possiede. Il vecchio Visir Zervan, che aveva tradito il suo padrone per consegnare la città ai persiani in cambio di un solo manufatto fra quelli trafugati, chiede come premio il Pugnale del Tempo trovato dal Principe. I suoi desideri tuttavia sono frenati dal saggio re Shahraman che si rifiuta di sottrarre al figlio il bottino della sua prima battaglia. L’esercito persiano raggiunge quindi il sultanato alleato di Azad, recando i tesori appena ottenuti come dono. Il Visir spiega che le Sabbie del Tempo contenute nella Clessidra sono in grado di grado di manipolare il corso degli eventi e possiedono immensi poteri. Egli convince così il Principe a utilizzare il Pugnale per infrangere il sigillo della Clessidra, ma si tratta di un inganno: infatti le Sabbie del Tempo appena rilasciate attaccano i presenti trasformandoli in orribili creature di sabbia. Soltanto il Principe, il Visir e Farah si salvano grazie ai manufatti in loro possesso: il Pugnale, il Bastone e il Medaglione. Il Visir, sull’orlo della morte e ansioso di ottenere l’immortalità grazie al potere delle Sabbie cerca di sottrarre il Pugnale al Principe, ma questi riesce a fuggire. Si apre così una grande avventura all’interno del palazzo di Azad in cui il Principe e Farah, nonostante qualche iniziale incomprensione, devono farsi strada attraverso le varie stanze per rinchiudere nuovamente le Sabbie del Tempo sigillandole all’interno della Clessidra, perennemente ostacolati dal Visir, ora divenuto un pericoloso stregone. I due protagonisti, uniti dalle disavventure, si innamorano l’uno dell’altra, ma dopo una serie di insuccessi Farah decide di sottrarre il Pugnale al Principe e di proseguire da sola, lasciandogli solo il Medaglione per evitare che venga contaminato dalle Sabbie. La principessa viene tuttavia sopraffatta dalle creature di sabbia e il Principe non può far altro che guardarla morire. Recuperato il Pugnale, il Principe raggiunge furente la Clessidra e senza esitazione utilizza il Pugnale per rinchiudere ancora una volta le Sabbie del Tempo. Con la Clessidra nuovamente sigillata, il corso del tempo viene riavvolto fino al momento prima dell’inizio della battaglia di Azad. Nulla di tutto quello che è successo è avvenuto, ma sta per avvenire! Il Principe si reca dunque a palazzo dove trova Farah, che ovviamente non lo riconosce in quanto non si sono mai incontrati, e le racconta la sua storia iniziando con la stessa frase dell’apertura. A questo punto fa il suo ingresso il Visir, determinato ad eliminare il Principe prima che possa ostacolare il suo piano. I due si affrontano e il Principe riesce finalmente a uccidere il Visir, ponendo la parola fine a tutti gli orrori che si sarebbero potuti scatenare successivamente. Farah come ringraziamento dona al Principe il suo Medaglione, prima di vederlo scomparire nella foresta.

Lascia un commento : more...