Crea sito
FANTASY CITY NEWS

Archive for giugno, 2010

Nani

by on giu.12, 2010, under Letteratura Fantasy

I nani in alcune mitologie sono esseri simili all’uomo ma di piccola taglia. Secondo alcune tradizioni hanno poteri magici, secondo altre no. I nani sono grandi minatori, si dice che la loro birra sia la più buona del mondo, un nano ubriaco infatti diventa molto pericoloso per chi gli sta vicino (soprattutto se sta combattendo in una guerra). La stirpe dei nani si formò sotto terra, dove presero vita come vermi nella carne morta del gigante Ymir, nel suo sangue diventato acqua e nelle sue ossa diventate pietra.
In principio i Nani erano un popolo nomade che popolava un’ampia e fertile regione; 8000 anni fa quelle terre si inaridirono e si trasformarono nel Deserto di Hadarac costringendoli a migrare verso sud, verso i Monti Beor. Qui riuscirono ad addomesticare le Feldunost, le grandi capre dotate di grosse corna di quei territori e grazie a Korgan si giunse alla scoperta del Farthen Dûr che di fatto diede vita alla nazione dei nani.
GOMER.

1 Commento : more...

Gli Gnomi

by on giu.12, 2010, under Letteratura Fantasy

Il termine gnomo venne introdotto nella Magia Rinascimentale, in seguito il termine è stato utilizzato nella letteratura fantasy ed adottato per designare spiritelli legati alla terra.In Europa, gli gnomi (detti anche folletti o piccolo popolo) sono creature fatate simili a uomini minuscoli.
Gli gnomi sono piccoli e tozzi con una forza ben 7 volte superiore a quella dell’uomo. Corrono molto velocemente e i loro salti sono enormi.
Ad Asiago e in tutto l’Altopiano dei Sette Comuni da secoli vivono i sanguinelli o salvanelli, creature accomunabili agli gnomi e ai folletti che vivono tra le rocce e nelle tane ricavate alla base degli alberi. Gli gnomi sono una delle razze del gioco di ruolo Dungeons & Dragons.
Gli gnomi svolgono un ruolo importante nella serie di videogiochi Warcraft, dove sono rappresentati come leggermente più bassi dei nani e sviluppatori delle tecnologie più improbabili e distruttive.
GOMER.

Lascia un commento : more...

Armi

by on giu.09, 2010, under ARMI

Lascia un commento more...

La Fata

by on giu.09, 2010, under Letteratura Fantasy


La fata è un personaggio immaginario delle fiabe raffigurato come una donna bellissima di potenza soprannaturale,in genere benevola e generosa verso gli umani.
Fata dal latino “Fatos” cioè destino perchè si diceva che le fate sapessero il destino dell’uomo. Esse risaltavano l’uomo solo dalla loro somiglianza fisica, ma apparte questo non avevano niente in comune, soprattutto i loro poteri sovrannaturali. Si diceva che le fate la notte si rifugiavano nei boschi, infatti nelle notti di luna piena quando nel cielo si vedeva quello scintillio di lucine d’orate era lo scintillio delle fate.
Le fate sono tutte di sesso femminile ed hanno le sembianze di una donna non molto alta e dalla pelle molto chiara. Ogni fata indossa un abito di un unico colore che rispecchia la sua personalità. Inoltre portano gonne lunghissime per coprire eventuali deformità (una parte del corpo bovina o caprina, come code, zoccoli ed alcune persino la testa) e cappelli molto lunghi per sembrare più alte.
Le fate vivono molto a lungo e quando arrivano alla massima età non muoiono ma si incarnano qualsiasi cosa, molto spesso in bambine o donne anziane, ma si possono incarnare anche in un animale o albero. Dopo la reincarnazione perdono parzialmente i loro poteri, molte volte sposano degli umani ma raramente ereditano poteri…Il compito delle fate è quello di vegliare sui bambini e sugli angeli, che vengono prescielti dalle fate stesse.
GOMER.

Lascia un commento : more...

Cosè un Elfo?

by on giu.09, 2010, under Letteratura Fantasy

L’elfo è uno spirito genio della mitologia norrena e non solo. Gli elfi sono simboli delle forze dell’aria, del fuoco, della terra e dei fenomeni atmosferici in generale. Essi sono spiriti simili agli umani, alti e magri ma forti e velocissimi, volto pulito, sereno, orecchie leggermente a punta. Sono descritti con una grande vista e un udito molto sensibile. Non hanno barba, hanno occhi che penetrano la persona fino a conoscere i pensieri, si dice che siano dotati di telepatia. Hanno voce splendida e chiara. Sono intelligenti ed armoniosi, con grande rispetto per i 4 elementi e per la natura. Talvolta alcuni possono essere capricciosi e talvolta benevoli con l’uomo che li rispetta, possono donare oggetti magici a coloro che sono puri di cuore e spirito e che desiderano aiutare. Sanno forgiare spade e metalli, fino alla conoscenza della magia. Le loro compagne, al contrario, sono esseri graziosi. In origine pare che gli elfi siano stati concepiti come anime di defunti, poi furono venerati anche come potenze che favorivano la fecondità. Di qui la distinzione, nella mitologia norrena, fra Døkkálfar, “elfi delle tenebre”, e Liósálfar, “elfi della luce”.
GOMER.

Lascia un commento : more...

I DRAGHI

by on giu.08, 2010, under Letteratura Fantasy

Le origini delle leggende sui draghi si disperdono nel passato.
I draghi avevano poteri sovrannaturali e seminavano panico nei piccoli villaggi.
L’apparire di un drago era come un segnale di distruzione e di morte per le persone.
I draghi erano costituiti da squame per proteggersi dagli attacchi, da ali per poter volare e la maggiorparte dei draghi sputavano fuoco.
Nelle leggende si narra che il loro sangue e la cenre delle loro ossa avevano poteri curativi sulle persone.
La maturità dei draghi avveniva dopo molti secoli e le uova dei draghi impiegavano circa un secolo per riuscire a schiudersi, e altrettanto per crescere le corna.
I draghi neri erano la reincarnazione del male (astuto), invece i draghi rossi del male dirompente (la forza). I primi draghi che si videro nel pianeta furono i draghi neri e i draghi verdi, detti anche i draghi della notte perchè attaccavono soprattutto durante la notte. Il primo drago di cui si ha notizia è Tamiat, una femmina di drago nero, che generò un esercito di draghi che popolarono il pianeta. I draghi che popolarono maggiormente l’europa furono i draghi rossi che attaccavano l’uomo anzichè il villaggio, molte città presero il nome dal drago che le aveva attaccate e sconfitte.
Invece i draghi neri non affrontavano il nemico ma attaccavano il villaggio scatenando incendi e carestie. Le leggiende risalgono al periodo medievale. L’estinzione dei draghi risale al medioevo, dove i cavalieri in cerca di gloria dedicavano la propria vita alla lotta contro i draghi.
GOMER

Lascia un commento : more...



cosè il fantasy?

by on giu.07, 2010, under Letteratura Fantasy

Riassumo in modo molto breve:

Nella cultura popolare, il genere fantasy è dominato dalla sua forma medievalista, soprattutto dopo il successo mondiale de Il Signore degli Anelli i libri di JRR Tolkien. Nel suo senso più ampio, comprende opere di fantasia da molti scrittori, artisti, registi e musicisti, da antichi miti e leggende di molte opere recenti abbracciato da un vasto pubblico di oggi.

Fantasy è una zona vivace di studi accademici in una serie di discipline. I lavori in questo settore varia ampiamente, dalla teoria strutturalista di Tzvetan Todorov, che sottolinea il fantastico come spazio liminale, di lavorare sulle connessioni (politici, storici, letterari) tra il medioevo e la cultura popolare.
Gomer

Lascia un commento : more...




female

by on giu.06, 2010, under FEMALE, Immagini Fantasy

Fantasy Woman

1 Commento more...